Profumi Yodeyma – La mia esperienza [Review]

Gloria De Blasi

Se ci seguite anche su Facebook, avrete notato che nelle ultime due settimane mi sono stati recapitati tre profumi Yodeyma, un brand di fragranze francese che da poco ha deciso di offrirci la possibilità di richiedere dei campioncini a nostra scelta da provare.

Se andate sul loro sito, infatti, troverete subito nella Home la sezione apposita con il modulo da compilare con i vostri dati (nome, mail, indirizzo, ecc..) per ricevere direttamente a casa una minitaglia di profumo da 15 ml (modalità televendita: on). Considerando che io per finire un profumo anche solo da 30 ml ci metto una vita, direi che 15 ml non sono proprio le tre gocce che mettono nelle fialette omaggio che danno in profumeria, ma anzi è una quantità di tutto rispetto che permette di utilizzare a lungo il prodotto.

Profumi YodeymaMa adesso qualche informazione in più sul brand e i suoi prodotti: l’attrattiva principale di Yodeyma è il fatto che offre delle fragranze molto molto simili (per non dire identiche) a quelle dei marchi più famosi a prezzi decisamente inferiori, diciamo tra i 20 e i 30 euro, sia femminili che maschili. Se frequentate saloni di parruccheria, avrete visto che spesso sono in vendita queste tipologie di profumo che richiamano quelli famosi, e Yodeyma è proprio uno di questi brand.

Ovviamente qui non si parla dei “falsi d’autore” che si trovano sulle bancarelle di varie festicciole e sagre, con tanto di nome e packaging uguale, e che spesso non ci azzeccano quasi nulla con gli originali, ma si tratta proprio di una linea di fragranze già in commercio da anni, ben organizzata e con tanto di sito internet, che propone appunto dei profumi ognuno con il proprio nome e packaging.

Come vi dicevo, ciò che mi ha spinta a voler provare alcuni dei profumi Yodeyma è stato proprio sapere che corrispondono a fragranze di brand costosi, che magari avevo provato in qualche campioncino, mi erano piaciute molto ma non potevo permettermi di acquistare. Ok, mi direte voi, ma come si fa a capire quale profumo corrisponde a cosa? Niente di più semplice! Sul web si trovano queste due tabelle esplicative molto chiare che raggruppano i profumi per famiglie olfattive e ne segnalano le somiglianze con quelli da profumeria (e questo tra l’altro è anche un metodo veloce per capirci qualcosa sulle note e le essenze presenti nelle fragranze!). Inoltre con ogni tester queste tabelle vengono recapitate in forma cartacea, in modo da poterle conservare per scelte future.

Profumi Yodeyma

Profumi YodeymaFinora mi sono stati recapitati, dopo circa 15-20 giorni dalla richiesta- tre tester, ma nelle prossime settimane dovrebbero arrivarne degli altri richiesti dai miei familiari, quindi magari aggiornerò il post man mano. Insomma, al momento i profumi che ho sono Kara, Freshia ed Escitia, rispettivamente i “dupe” di Light Blue di D&G, Nina by Nina Ricci e Angel di Thierry Mugler, tutti femminili. I primi due fanno parte dei floreali/fruttati, mentre l’ultimo è della famiglia orientali/speziati. Ecco la composizione:

Kara/Light Blue
Testa: cedro di Sicilia, mela verde, campanula
Cuore: bambù, gelsomino, rosa bianca
Fondo: muschio, ambra, legno di cedro.

Freshia/Nina
Testa: limone, lime
Cuore: peonia, pralina, vaniglia, mela candita
Fondo: melo, cedro bianco

Escitia/Angel
Testa: bergamotto, mandarino
Cuore: frutto della passione, pesca, albicocca
Fondo: patchouli, vaniglia, cioccolato, caramello

Dunque, premettendo che conoscevo già tutti e tre questi profumi e li avevo già utilizzati, vi garantisco che sono assolutamente identici agli originali. Non l’ho notato soltanto io, ma anche amiche e familiari quando li ho indossati mi hanno chiesto se fossero gli originali, e quando ho risposto di no sono rimaste sbalordite dalla somiglianza. Anche come durata niente da dire, durano tanto e persistono sulla pelle fino a sera.

Kara è fantastico, per me è il profumo dell’estate: mi ero già innamorata di Light Blue, il perfetto mix tra la dolcezza delle note floreali e la freschezza degli agrumi. E’ davvero una fragranza fresca e leggera, ma senza risultare acerba o aspra come spesso fanno gli agrumi. Freshia invece è più dolce, si sentono molto di più le note floreali, ma non è stucchevole, forse perché smorzato dal limone e dal lime. E’ molto femminile come fragranza, sa di primavera. Escitia, infine, come il famosissimo Angel, è più intenso e deciso, effettivamente speziato. La nota che sento di più è la vaniglia, resa più aspra e meno stucchevole dal bergamotto suppongo. E’ comunque un profumo che si sente e dura parecchio, lo trovo più adatto alla sera o comunque all’inverno, e non ve lo consiglio se non amate le fragranze molto forti, persistenti e sofisticate.

In conclusione, vi consiglio davvero di richiedere qualche tester, magari come abbiamo fatto noi prendetene uno a testa in famiglia o tra amiche, utilizzando i vostri indirizzi email. Magari approfittatene anche per provarne qualcuno che non conoscete ma che vi incuriosisce, perché sono dei profumi davvero validi e considerata la grandezza del tester vi dureranno anche un bel po’!

Come sempre, fatemi sapere se avete ricevuto anche voi i profumi Yodeyma e che ne pensate!

Baci, Gloria.