Home » Make Up » Applicatori » Beauty blender o dupe economici?
Applicatori

Beauty blender o dupe economici?

Buongiorno ragazze e un buon Mercoledì a tutte voi!

Oggi vi propongo un post di comparazione sulla spugnetta beauty blender.

Sono certa che almeno una volta vi sarà capitato di vederla in qualche video o su qualche blog, dato che credo senza esagerazioni che sia la spugnetta make up più famosa in circolazione!

La si riconosce subito per la sua caratteristica forma ad ovetto, ma da quando l’ho comprata posso dirvi che non è sicuramente questa la sua caratteristica distintiva, quanto piuttosto il materiale di cui è fatta e di cui vi parlerò tra un attimo.

Come tutti i prodotti che diventano famosi, della beauty blender esistono moltissime varianti economiche in circolazione. La spugnetta originale, infatti, ha un costo non bassissimo di 16,90 € e molti vedono questa spesa come eccessiva per un accessorio di questo tipo, ma dopo aver provato per anni la versione economica di KIKO posso dirvi che il costo è totalmente giustificato dalle particolari caratteristiche della beauty blender originale, che i dupe economici non hanno.

Dalle immagini in rete non è possibile capire quanto la beauty blender originale sia morbida, ed è proprio questa la caratteristica che fa la differenza. La sua particolarità è data da questo materiale innovativo che si espande una volta a contatto con l’acqua. La beauty blender è una spugnetta da usare bagnata e ben strizzata; una volta messa sotto l’acqua e strizzato via l’eccesso raddoppia il suo volume ed è pronta per essere usata.

Il particolare materiale di cui è fatta permette alla beauty blender di applicare qualunque tipo di prodotto viso in modo omogeneo e super naturale.

Si può usare infatti sia con i classici prodotti cremosi che con le polveri, è ideale per fare il contouring, per applicare la cipria senza l’effetto polveroso, si può usare addirittura per stendere le creme e i sieri di trattamento!

La sua particolare consistenza evita che la spugnetta assorba tutto il prodotto, permettendo un’applicazione che effettivamente fa la differenza. L’incarnato truccato con la beauty blender è perfetto ma super naturale, il massimo che si possa ottenere.

Esiste, dunque, un vero duper di questa spugnetta? Al momento direi di no.

Il corrispondente economico di KIKO che vedete in foto costa circa 7 euro ma non è minimamente paragonabile alla beauty blender originale, è una spugnetta normale, che non ha nessuna particolarità e che non può garantire il risultato impeccabile che si ottiene con l’altra, e anzi al confronto è anche piuttosto dura.

Capisco che spendere 17 euro per una spugnetta possa sembrare a molte eccessivo ma siamo di fronte ad un caso dove la spesa è più che giustificata e l’unico modo per rendersi conto della differenza è provarla.Beauty blenderFino a qualche tempo fa la beauty blender non era reperibile in Italia ma adesso la si trova in vendita da SEPHORA, sia nei beauty store che on line.

Dopo averla provata credo proprio che non acquisterò più doppioni farlocchi!

Carly.

 

 

 

Lascia un commento

0 risposte a “Beauty blender o dupe economici?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Douglas

Social


Sezioni Dedicate

Armani
ARTDECO
Astra
Bakel
Beleza Pura
Benefit
Benessere
Bottega Verde
Cantoni
Catrice
Chanel
Clarisonic
Deborah Milano
Dior
Essence
EuPhidra
KIKO
L'Oreal
Lancome
LUSH
MAC Cosmetics
Maybelline
NABLA Cosmetics
NARS
Pupa
Rimmel London
SEPHORA
Urban Decay
Wycon
Yves Saint Laurent