Home » Cura del Corpo » Mani, piedi, unghie » Clarisonic Pedi – la mia esperienza!
Mani, piedi, unghie

Clarisonic Pedi – la mia esperienza!

Buongiorno ragazze e un buon inizio di settimana a tutte voi!

In estate, tutte vogliamo avere piedi perfetti, da sfoggiare al mare e in passeggiata notturna, morbidi e con le unghie ben curate.

E nonostante questo desiderio comune, l’estate è senza dubbio la stagione più difficile per i nostri piedi, perchè il sole, la sabbia, il caldo, uniti al fatto che camminiamo spesso scalzi e comunque con scarpe aperte, rendono il piede una delle zone più soggette a porosità del nostro corpo.

Calli, pelle non uniforme, ruvidità diffusa sono certamente delle caratteristiche in cui anche voi vi riconoscete, pensando ai piedi nei mesi più caldi dell’anno.

Come fare allora per avere piedi morbidi come quelli dei bambini?

Negli ultimi 10 giorni ho avuto l’opportunità di provare uno dei dispositivi più chiacchierati degli ultimi mesi, arrivato in esclusiva nei beauty store SEPHORA a marzo: il Clarisonic Pedi.Clarisonic PediChi come me è una fan della versione viso e corpo, sicuramente ha accolto con grande curiosità l’arrivo di questa spazzola bianca con dettagli arancioni dotata di 2 nuove testine e un set prodotti specifici per il rituale piedi quotidiano.

E dopo averlo provato per 10 giorni, quali sarà la mia opinione?

Per prima cosa, vediamo cosa contiene la confezione.Clarisonic Pedi - spazzola e testine 20150518_073150 20150518_073218

La spazzola Clarisonic Pedi ha la forma tipica del Clarisonic Aria, ma vi dico già che la velocità di movimento non è uguale a nessuna delle spazzole Clarisonic viso e corpo e per questo, anche se le testine per i piedi hanno l’attacco standard di tutte le testine, è necessario utilizzare la specifica spazzola Pedi, perchè altrimenti la testina non oscillerà adeguatamente.

Le testine sono 2: lo smoothing disc, un dischetto metallico in grana fine, e la buffering brush head, spazzola a setole dure.

Lo smoothing disc va fatto 2 volte la settimana su piede asciutto.

E’ un disco levigante perfetto sui calli e sulle zone più ruvide tra pianta e collo, per il contorno del piede e per il tallone.

La buffering brush head, invece, è la spazzola pensata per l’utilizzo quotidiano.

Si massaggia su tutto il piede con il prodotto specifico – di cui vi parlerò tra un secondo – e serve per ammorbidire la pelle del piede e prepararla ai trattamenti specifici per la loro morbidezza.

E mi raccomando resistete perchè… fa un po’ di solletico, soprattutto sotto la pianta!

La sensazione di utilizzo è molto piacevole e i primi risultati sono subito visibili.

Trattandosi di un sistema pensato per un utilizzo quotidiano, vero e proprio rituale di bellezza, ho potuto apprezzare una diversa compattezza e morbidezza dei miei piedi già dopo 2/3 giorni di utilizzo, diciamo dopo un giro di disco levigante e due di spazzola buffer.

I prodotti Clarisonic Pedi che completano il rituale, da usare in abbinamento con la spazzola, sono 3: uno scrub piedi, il Pedi-Buff (tubo da 177 ml), un balsamo idratante, il Pedi-Balm (tubo da 100 gr), e un siero con un’altissima concentrazione di acido glicolico ad azione anti età, il Pedi-Boost (flaconcino da 30 ml).Clarisonic Pedi - i prodotti

Come usare questi prodotti?

Lo scrub si usa tutti i giorni con la spazzolina a setole dure.

Il suo utilizzo è wet&dry ma personalmente consiglio di inumidire sempre un pochino il piede prima di procedere con questo prodotto, per evitare di farlo sembrare troppo aggressivo.

Insistete soprattutto sul tallone e nelle zone più ruvide, risciacquate e tenetevi pronte per rimanere a bocca a perta: ma sono davvero questi i miei piedi?!

Sempre per uso quotidiano, il balsamo idratante.

Si applica dopo aver fatto il Clarisonic Pedi ed ha un effetto rigenerante istantaneo, super idratante.

Il siero all’acido glicolico Pedi-Boost si usa invece dopo il disco levigante, 2 volte la settimana, prima del balsamo piedi.

Con applicatore a beccuccio, bastano 3/4 goccioline sul piede per un’azione idratante e anti-age profonda.

La cosa che mi ha maggiormente colpito dei trattamenti Clarisonic Pedi è il fatto che non sono assolutamente grassi e si assorbono in un attimo!

Confesso di essere sempre un po’ perplessa davanti alle creme/oli piedi, perchè temo l’effetto unto, spiacevole quando poi si cammina soprattutto con le scarpe aperte.

Questi prodotti mi hanno davvero stupito da questo punto di vista, perchè si assorbono completamente in 2 minuti e lasciano il piede morbido, idratato ma ben asciutto.

La sinergia di questi trattamenti insieme alla spazzola è straordinaria.

Con un utilizzo di soli 10 giorni ho notato un evidente miglioramento nella morbidezza dei miei piedi, che sono più lisci, senza zone secche o ruvide, cosa che mi conferma ancora una volta la superiorità d’efficacia dei sistemi Clarisonic rispetto ad altri che ad un primo sguardo possono sembrare similari.

Credo che Clarisonic Pedi sia veramente una bella novità per l’estate e senza dubbio è un prodotto diverso dagli altri sistemi per pedicure che conosciamo già, proprio perchè propone un trattamento rituale quotidiano e non un utilizzo una tantum.

Come tutti i dispositivi, ci tengo a ricordarvi che Clarisonic, anche il Pedi, funziona ma bisogna essere costanti nell’utilizzo quotidiano!

Il costo della confezione che contiene la spazzola, le 2 testine e i 3 prodotti trattamento che vi ho mostrato in questo post è di 199 €.

E’ poi possibile acquistare i soli prodotti e le testine in una confezione che costa 85 €.

Tenete presente che dei singoli prodotti pedicure ne bastano quantità microscopiche, per cui vi dureranno per molto, molto tempo!

Clarisonic è venduto in esclusiva nei beauty store SEPHORA, anche on line sul loro sito.

Cosa ne pensate di Clarisonic Pedi?

E’ un prodotto che vi incuriosisce?

A prestissimo, Carly.

Lascia un commento

0 risposte a “Clarisonic Pedi – la mia esperienza!”

  1. E’ in assoluto la prima recensione che leggo di questo prodotto, io ho i piedi ruvidi quindi potrebbe fare al caso mio sono bloccata dal prezzo e dalla mia incostanza

  2. non lo avevo mai sentito nominare, per ora proverò dott scholl vediamo come va, certo questo è più completo come trattamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Douglas

Social


Sezioni Dedicate

Armani
ARTDECO
Astra
Bakel
Beleza Pura
Benefit
Benessere
Bottega Verde
Cantoni
Catrice
Chanel
Clarisonic
Deborah Milano
Dior
Essence
EuPhidra
KIKO
L'Oreal
Lancome
LUSH
MAC Cosmetics
Maybelline
NABLA Cosmetics
NARS
Pupa
Rimmel London
SEPHORA
Urban Decay
Wycon
Yves Saint Laurent