Home » Cura del Corpo » Igiene e detersione » L’Esteta ha provato Clarisonic…
Igiene e detersione

L’Esteta ha provato Clarisonic…

… e stamattina vi dice com’è andata!

Buongiorno miei cari e buona Domenica.

Da quello che posso osservare dalla finestra della mia camera oggi è forse la prima vera giornata autunnale e, se posso dire una cosa forse impopolare, a me non dispiace poi tanto.

Pur amando alla follia l’estate, l’autunno mi scalda il cuore, con le sue atmosfere accoglienti e le luci basse ma ancora cariche di colore.

La pioggia fa parte del tutto.

Ti costringe a stare a casa, è vero, ma proprio per questo ti ingegna e ti fa venir voglia di incontrare gli amici al chiuso, magari davanti ad un infuso di frutti misti bollente!

Nel mio caso, poi, è un’occasione fantastica per dedicarmi al mio blog.

Oggi voglio parlarvi del dispositivo Clarisonic raccontandovi qual’è stata la mia esperienza personale, in quanto mi è stata data l’occasione di provare un dispositivo della serie “Plus” per ben 1 mese!

Clarisonic Plus

Diciamo subito che riconsegnarlo è stato davvero difficile, perchè sin dal primo utilizzo ho trovato questa spazzola meccanica realmente diversa per effettuare una pulizia del viso quotidiana profonda ma mai aggressiva, con la conseguenza che dopo un mese ho riscontrato un beneficio e un miglioramento reale che mi fanno pensare che valga assolutamente la pena pianificarne l’acquisto.

Oggi non vi riporterò le informazioni generali che potete trovare sui siti ufficiali, ma voglio dirvi quali sono le mie impressioni reali senza filtri di sorta!

La prima cosa che mi ha colpito è il funzionamento di questo dispositivo: una volta staccata la testina dal suo alloggio si osserva un sistema di funzionamento che, appena attivato, fa capire subito quale sia il punto forte del Clarisonic.

Come ormai saprete tutte, la spazzola non ruota su se stessa ma oscilla, e se lo accendete senza aver montato la testina questo meccanismo è ancor più evidente, perchè vi sembrerà di vederlo fermo, ma se ci appoggiate sopra un dito lo sentirete vibrare in modo molto delicato.

L’oscillazione della spazzola rende il sistema di pulizia delicato e adatto ad essere eseguito anche 2 volte al giorno, mattina e sera.

Come ho detto Venerdì pomeriggio all’incontro SEPHORA, il Clarisonic sta alla pulizia del viso manuale come lo spazzolino elettrico sta allo spazzolino manuale nell’igiene orale.

Recentemente ho dovuto fare questo passaggio su ordine del dentista e anche se all’inizio ero un po’ scettica, convinta che fosse una fissazione del mio medico, dopo solo un giorno mi sono dovuta ricredere perchè obiettivamente che non ho mai avuto denti così lisci e perfetti come adesso che lo uso quotidianamente.

Il Clarisonic abbraccia la stessa filosofia: non è pensato per la pulizia del viso da fare eccezionalmente ed occasionalmente, come si fa con lo scrub, ma vuole entrare a pieno titolo nella vostra skin care routine e farne parte quale protagonista incontrastato.

La testina che ho provato io è quella che viene data in dotazione con la confezione di acquisto, ossia la Sensitive, con la quale mi sono trovata molto bene.

Per la detersione mi sono limitata ad usare il sapone che uso normalmente, cioè la saponetta del sistema in 3 fasi Clinique.

Dopo aver passato sotto il getto dell’acqua la spazzola, l’ho passata sulla superficie bagnata del sapone.

Ho leggermente inumidito la mia faccia e… ho premuto il tasto di accensione, iniziando dalla zona della fronte con movimenti circolari che accompagnano l’oscillazione della spazzola.

Ragazze, credetemi: è una vera goduria!

Una volta appoggiato sulla fronte le micro oscillazioni (sono 300 al secondo), svolgono un’azione massaggiante super rilassante che vi farà vivere la sensazione di essere in una spa di lusso pur essendo nel bagno di casa vostra.

Il dispositivo è calibrato da solo con un timer di 1 minuto complessivo, che è poi il tempo necessario per la pulizia del viso.

Questo minuto è suddiviso così: 20 secondi sulla fronte, 20 secondi per naso e mento, 10 secondi una guancia, 10 secondi l’altra.

Mi potreste chiedere: “ma devo mettermi a contare mentre lo uso?!”.

Assolutamente no!

Una volta acceso lui conteggia il tempo nel modo e secondo la sequenza che vi ho indicato; quando finisce il primo tempo di 20 secondi, lo sentirete fermarsi per un istante ed emettere un piccolo suono, che sarà il segnale per capire che vi dovete spostare su naso e mento, e così via fino ad arrivare a 60 secondi, alla fine dei quali si fermerà da solo.

A quel punto lo sciacquate con un po’ di acqua per eliminare il sapone residuo sulla spazzola e poi… vi potrete sciacquare il viso, restando sicuramente a bocca aperta subito dopo!

Non voglio usare retorica o sensazionalismi ingiustificati e vi dico nel modo più oggettivo possibile che nessun detergente, scrub, gommage o maschera vi potrà garantire la sensazione meravigliosa che sentirete sulla vostra pelle dopo aver utilizzato questo sistema.

La pelle è subito liscia, distesa, morbida come non mai e pronta a ricevere il vostro trattamento quotidiano di bellezza con risultati di assorbimento e di efficacia amplificati fino a 6 volte di più rispetto alla pulizia fatta con le mani.

La spazzola Clarisonic riesce ad eliminare ogni tipo di impurità, residui di trucco, e sulle zone più soggette alla presenza di brufoletti e imperfezioni (leggi: zona T e mento) svolge una fantastica azione di riduzione dei pori.

La pelle è da subito più compatta, con la grana più fine, i pori sono meno visibili, ed è inutile dirvi che dopo un mese ho avuto non poche difficoltà nel doverlo riconsegnare, perchè non me ne sarei voluta separare più!

La spazzola è completamente impermeabile ed ha un sistema di ricarica autonomo, che lo rende sicuro per essere utilizzato in tutta tranquillità sotto il getto dell’acqua.

Le testine hanno un sistema di protezione in plastica forata che è perfetta per farle asciugare da bagnate senza il rischio di formazione di muffe o cattivi odori.

Come vi ho detto, io ho provato la versione Plus, che monta anche la spazzola più grande pensata per la pulizia del corpo, per cui l’ho usato anche sotto la doccia.

Per quanto riguarda la mia esperienza personale, la mia preferenza per la spazzola viso è abbastanza spudorata rispetto a quella per il corpo, nel senso che mentre la testina viso mi ha molto sorpreso, la spazzola corpo mi è piaciuta, certo, ma a confronto non l’ho trovata così eccezionale come l’altra.

Volendo essere più precisi, mi è piaciuta molto per le braccia, i gomiti, la pancia, il seno, la schiena e le ginocchia, ma sulle gambe non l’ho trovata così speciale, forse perchè io ho le gambe piuttosto lunghe e con uno scrub steso a mano faccio prima!

Tra l’altro per passarla sul tutto il corpo ci vuole un po’, per cui è un utilizzo meno immediato di quello che si fa per la pulizia del solo viso, senza contare che nelle zone che vi ho detto è possibile utilizzare senza problemi la spazzola piccola, con un effetto massaggiante e rilassante sul collo veramente divino!

Concludendo sulla mia prova, ho deciso che sicuramente prima o poi acquisterò il Clarisonic nella sua versione Mia2, che è quella che supporta solo la spazzola viso, perchè più compatto, pensato anche per quando si viaggia e da adesso disponibile anche in colori diversi dal bianco che lo personalizzano e lo rendono ancora più carino.

Voglio concludere questo post lanciando un messaggio ai maschietti in ascolto: uomini, mica penserete che il Clarisonic può essere usato solo dalla vostra donna, vero?

Perchè io dico che se lo provate una volta, finirete per usarlo anche voi!

Buona Domenica miei cari, e fatemi sapere se anche voi siete rimasti folgorati da questa spazzola rivoluzionaria!

Lascia un commento

0 risposte a “L’Esteta ha provato Clarisonic…”

  1. Me l’hanno “offerto” come regalo di compleanno: ho girato per il negozio mezz’ora e alla fine ho scelto il mia2 perchè l’autonomia corpo è ridicola, e poi la confezione da viaggio è carinissima! L’unica cosa che mi manca è la base di appoggio ma c’è chi consiglia di usare un porta cotton fioc!

  2. mmm mamma mia quanto mi tenta questa review. Ultimamente la pelle del viso è diventata per me un vero e proprio cruccio. è sempre stata perfetta, ma da qualche anno a questa parte ho iniziato a soffrire di una leggera forma di acne tardiva sul mendo e sotto la mandibola a cui si aggiunge non poca oleosità su fronte e guance: insomma un vero macello! La spazzolina di Clarisonic potrebbe essere un buon sistema per levigare e coccolare un pò il viso. Penso proprio che inizierò a pianificarne l’acquisto (un pò caruccia, è vero, ma dopotutto lo è pure la pulizia del viso dall’estetista, no?)

    • Esatto, anche dall’estetista costa e soprattutto non è per sempre!
      Io lo sto già pianificando, sono rimasta davvero molto colpita e lo voglio assolutamente.
      Giuro che non ho mai avuto una pelle così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Douglas

Social


Sezioni Dedicate

Armani
ARTDECO
Astra
Bakel
Beleza Pura
Benefit
Benessere
Bottega Verde
Cantoni
Catrice
Chanel
Clarisonic
Deborah Milano
Dior
Essence
EuPhidra
KIKO
L'Oreal
Lancome
LUSH
MAC Cosmetics
Maybelline
NABLA Cosmetics
NARS
Pupa
Rimmel London
SEPHORA
Urban Decay
Wycon
Yves Saint Laurent