Home » Cura del Corpo » Strategie beauty anti gelo: perchè il freddo non ci fermerà!
Cura del Corpo

Strategie beauty anti gelo: perchè il freddo non ci fermerà!

Buongiorno ragazze e buon Venerdì.

Medito questo post da alcuni giorni, soprattutto da quando è arrivato un freddo polare decisamente troppo rigido per questo periodo dell’anno.

Il freddo ha molte conseguenze spiacevoli, soprattutto per quel che riguarda viso, labbra e mani.
In questo post voglio mostrarvi alcuni dei prodotti che uso maggiormente nelle mie strategie beauty anti gelo, quando il termometro va sotto zero!

Chi mi conosce, sa che sono una persona estremamente freddolosa.
Per cui in inverno non mi abbandonano mai collo alto, sciarpa in formato extra large e guanti.

Quando poi si va sotto lo zero, non mi vergogno a dire che sotto i pantaloni metto la calzamaglia da sci e per proteggere le orecchie sfodero il grande classico: il para orecchie in pelo.

Perché se c’è una cosa che odio, è ritrovarmi infreddolita appena uscita di casa e restarci tutta la giornata!

L'Esteta risponde dal Polo Nord.
L’Esteta risponde dal Polo Nord.

Il primo consiglio che posso darvi per non farvi cogliere impreparate, è quello di sfruttare al massimo il fatto che molte parti del corpo sono ben coperte e, quindi, possono potenzialmente assorbire meglio i trattamenti che si vanno ad usare.

Questo consiglio è apparso anche sul numero di novembre di Cosmopolitan e mi ha fatto piacere leggerlo, perché anche io faccio così già da molto tempo!

Ad esempio, se indosso una calzamaglia sotto i jeans, applicherò sulle gambe la mia crema rassodante preferita, di modo che durante la giornata lavorerà di più “compressa” dalle calze.
Oppure, se sto per uscire e devo mettere i guanti, applicherò prima una bella dose di crema mani, che si assorbirà prima e più in profondità.

Del resto molte maschere di bellezza per le mani hanno dei guantini in dotazione proprio per questo motivo, oltre che per consentire di poter fare le cose senza ungere di tutto!

Il viso e le labbra, invece, non si possono proteggere, per questo è necessario utilizzare prodotti ricchi che garantiscano il livello di idratazione ottimale.

Strategie beauty anti gelo, i miei prodotti top.

Avete dubbi che mi piaccia questo stick?
Avete dubbi che mi piaccia questo stick?

Questo è ciò che resta del mitico Eight Hour stick labbra di Elizabeth Arden.

E’ uno degli stick labbra più famosi al mondo, un best sellers incontrastato ormai da molti decenni, indispensabile quando si vuole riparare velocemente la pelle arrossata e screpolata.
La leggenda vuole che il nome di questa linea di prodotti cult derivi dal fatto che, in sole 8 ore, sono in grado di risolvere i problemi di arrossamento cutaneo o lenire in profondità le screpolature.

Io uso questo tipo di stick da ormai 4 anni e posso confermarvi che è un vero jolly indispensabile.
La sua consistenza è molto corposa ma al tempo stesso molto lucida, per cui può tranquillamente essere usato anche da solo come gloss.
Oltre a proteggere le labbra isolandole dal freddo, è perfetto quando sentite di avere mille piccole crepette arrossate sul contorno.
Una passata di questo stick, e subito le sentirete stare meglio!
Idrata in profondità, distende i segni e svolge anche una bella azione anti-age, il tutto con un buon fattore SPF 15 che lo rende un prodotto versatile e utilizzabile anche in estate, per esempio al mare.

Data la sua consistenza, alcune di voi potrebbero trovarlo eccessivamente oleoso.

Il mio consiglio in questo caso è quello di utilizzarlo la sera prima di andare a letto, quale balsamo di bellezza da tenere in posa tutta la notte.

Su Instagram mi avete chiesto che odore abbia questo stick. È un po’ difficile da spiegare!

Sicuramente ha un odore particolare che lo caratterizza, come anche tutti gli altri prodotti Eight Hour.

Mi ricorda vagamente gli unguenti di farmacia, le pomate, e in generale tutti i prodotti medicamentosi di una volta.
Anche la consistenza della crema, ad esempio, è simile a quella del Vicks Vaporub, e questo probabilmente perché si vuole lasciare inalterata la vecchia formula originaria, che non dimentichiamolo veniva usta per problemi dermatologici.

Però ragazze: funziona davvero e almeno lo stick labbra lo trovo indispensabile con questo freddo.

Il prezzo di questo prodotto, a meno che non vogliate comprare qualche confezione limited edition particolare, si aggira sui 10 euro.

Sono famosa per aver quasi perso un aereo pur di comprarlo in aeroporto in una confezione speciale che celebrava gli anni ’70, in ogni caso se non volete fare come me e vivere l’ebbrezza di sentire una last call con il vostro Nome e Cognome, lo trovate anche nelle profumerie Douglas.

Avene Cold Cream stick protettivo labbra

L’altro stick labbra che uso in inverno è della linea Cold Cream di Avène, che sarebbe poi quella dedicata alla pelle molto secca o disidratata.
Questo prodotto si acquista in farmacia, ha una colorazione bianca madreperlata ed una consistenza piuttosto pastosa.

Si fa sentire sulle labbra e mi piace proprio perché quando si applica si sente che “lavora” per mantenere la vostra bocca perfettamente idratata!

È meno lucido di Eight Hours, e questo lo rende anche una bella base per il rossetto.

Il costo di questo stick è di circa 8 euro.

Passiamo adesso ad una crema multi-uso che ho scoperto un anno fa e che mi ha risolto un sacco di piccoli problemi.

Vea LipogelQuesta crema – in questa immagine nella confezione da 50 ml – è uno dei prodotti più versatili che io abbia mai provato, soprattutto quando fa freddo, ma non solo.

Cominciamo con dire che è solo uno dei tanti prodotti che sfruttano le proprietà emollienti dell’olio VEA (vitamina E acetato allo stato puro).

La comprai su consiglio del ginecologo per contrastare i non pochi problemi di irritazione che ho avuto a seguito di una brutta colite da stress nervoso, scoprendo solo successivamente che è una crema che si può usare praticamente per tutto!
Cicatrizza, lenisce i fastidi da prurito cutaneo, aiuta l’epidermide a mantenere l’idratazione.
Si può usare dopo la depilazione, per evitare irritazioni (più frequenti quando fa freddo), quando si sente che gli angolini della bocca stanno per cedere, sulle mucose arrossate.

Io soffro di herpes e vi posso dire che niente aiuta la cicatrizzazione delle ferite da febbre sorda come questa crema qui.
La consistenza è estremamente oleosa e ne basta davvero una piccolissima quantità.

Perfetta per le mani, se si soffre di arrossamento cutaneo da gelone, o anche quando le cuticole i seccano e la tentazione di strapparle con i denti è stata troppo forte.
Io l’ho usata anche in estate, quale dopo sole su naso e fronte.

Si compra in farmacia, il barattolino da 50 ml costa circa 20 euro e da quando l’ho scoperta non posso pensare di non averla sempre a portata di mano sul mio comodino!

Bionike Defence Color fondotinta idratante

Quando fa freddo il mio fondotinta ideale deve essere ricco, idratante e avvolgente.
Mentre lo stendo devo far finta di mettere un bel maglioncino di caldo cachemire sul mio viso.

Deve donare alla mia pelle un aspetto vellutato.

Tutti questi requisiti li trovo in questo fondotinta di Bionike, il Defence Color.

Si tratta di una base trucco che dona un bell’aspetto naturale e luminoso al viso, unito ad un effetto idratazione super!
I prodotti Bionike sono davvero molto performanti e vi consiglio vivamente di provarne qualcuno, perché hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Questo fondotinta costa 20 euro per un tubetto da 30 ml e si acquista in farmacia.

E prima del fondotinta, quale crema utilizzare?

Benefit linea idratanti visoI due prodotti che vedete nell’immagine fanno parte della linea idratante di Benefit e sono il fluido viso e collo Triple Performing e la crema per contorno occhi It’s Potent!

Li uso da settembre e mi stanno piacendo moltissimo anche in questi giorni polari.

Nonostante gli dedicherò un post monotematico, ci tengo a dire in questo post che la caratteristica che mi piace di più è che idratano profondamente senza ungere.
In particolare la crema per il contorno occhi si assorbe con incredibile rapidità, una caratteristica che reputo importante per un contorno occhi pratico da usare.

In generale infatti, per questo tipo di prodotti, preferisco le formulazioni in gel che si assorbono più facilmente.
Con il freddo, però, si rivelano essere poco funzionali, perché seccano e tirano troppo la pelle già particolarmente delicata della zona occhi.
Questa crema qui, invece, ha una formulazione che è un perfetto compromesso tra idratazione cremosa e voglia di non restare con la zona dell’occhiaia traslucida!
Inoltre, entrambi i prodotti si possono riapplicare nel corso della giornata sopra il make up per illuminarlo e dare freschezza.

Strategie beauty anti gelo, il consiglio in più.

Volendo dare qualche consiglio aggiuntivo su come far risaltare la propria bellezza anche in inverno, posso dirvi che:

  1. quando fa freddo preferisco i burri per il corpo alle creme fluide, perché trattengono più a lungo la sensazione di idratazione.
    Cerco di darmeli sempre prima di vestirmi la mattina e la sera prima di andare a letto. E’ un bell’impegno ma il risultato che sento sulla mia pelle vale la pena del sacrificio;
  2. chiamatemi romantica, nostalgica, vintage, ma per le mani io uso solo ed esclusivamente la NIVEA contenuta nell’immancabile barattolo di latta blu notte.
    Qualcuna di voi potrà dire che è piena di schifezze chimiche o che non vale nulla, a me non importa! La trovo ottima quando sento le mani “secche” ed ha un profumo al quale sono affezionatissima;
  3. sempre per mantenere maggiore idratazione, prediligo i rossetti cremosi ai gloss.
    I gloss appiccicano, ma non idratano, la pasta del rossetto, invece, è morbida ed evita che le mie labbra si spacchino come un mosaico.

Quali sono i vostri suggerimenti di bellezza nelle giornate più fredde dell’anno? Vi aspetto, come sempre, nei commenti!

A presto, Carly.

Lascia un commento

0 risposte a “Strategie beauty anti gelo: perchè il freddo non ci fermerà!”

  1. Sempre della linea skincare Benefit non posso che consigliarti la Total Moisture Facial Cream… è di quelle superidratanti, ma la mia pelle oleosa se l’è bevuta senza nemmeno uno sfogo. Sembra di immergere le dita nella crema al burro ma un po’ più compatta 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *