Home » Make Up » Lavera 2-in-1 Compact Foundation – Fondotinta Compatto
Make Up

Lavera 2-in-1 Compact Foundation – Fondotinta Compatto

Se dovessi scegliere il prodotto makeup che mi ha dato più soddisfazione nel 2015, di sicuro sarebbe il fondotinta! Quest’anno ho provato dei fondotinta fantastici, primo fra tutti il Sublime di PuroBIO, dalla coprenza totale e a lunghissima tenuta, con inci ecobio e dall’effetto opaco da pelle di porcellana. E pensavo davvero che non esistessero fondotinta altrettanto validi nel mondo minerale ed ecobio, ma dopo aver letto la recensione di oggi capirete che mi sbagliavo.

Qualche settimana fa qui a Firenze è arrivata la prima ondata di freddo gelido, e la mia pelle (come è naturale che sia) ne ha un po’ risentito diventando più secca e sensibile. Le creme dermatologiche per l’acne, sempre un po’ aggressive, hanno peggiorato la situazione, rendendo necessari prodotti più idratanti. Così ho modificato la base da giorno con una crema fantastica (di cui vi parlerò fra qualche giorno) e ho deciso di provare un nuovo fondotinta, sempre ecobio. Avevo sentito parlare parecchi mesi fa, su Youtube, del Fondotinta Compatto 2-in-1 di Lavera, e sul momento mi aveva incuriosita ma non potendolo reperire fisicamente avevo subito accantonato l’idea. Poi l’ho trovato da NaturaSì, ho letto varie recensioni sul web e ho capito che poteva fare al caso mio.

lavera compact found

lavera compact foundIl 2-in-1 Compact Foundation di Lavera è un fondotinta in crema compatta, disponibile in 2 tonalità. La mia è la 01 Ivory, che a prima vista potrebbe sembrare un po’ scura per le pelli chiarissime, invece su di me una volta stesa è perfetta. Ha un sottotono pescato, e questo fa sì che il colore si adatti molto bene sia ai sottotoni rosati che a quelli più gialli: io ad esempio sono gialla, ma questa tonalità non crea stacco e dona soltanto un aspetto più roseo alle guance.

La coprenza è alta e stratificabile: il prodotto copre benissimo rossori, eventuali brufoletti e macchioline, e se si necessità di una maggiore coprenza basta aggiungere un pizzico di prodotto sulla zona da trattare. Nonostante l’alta coprenza, però, l’effetto sul viso è molto naturale, non crea un mascherone ma il risultato finale è paragonabile a quello di una bb cream. Basta prelevare poco prodotto con il pennello o anche con la spugnetta inclusa per una coprenza ottimale, proprio perchè il pigmento è molto concentrato.

IMG_20151210_155030

IMG_20151210_155048A mio avviso, si tratta di un fondotinta perfetto per le pelli normali e secche, al massimo miste. E’ un prodotto estremamente confortevole e idratante, sulla pelle rimane luminoso per tutto il giorno -senza però dare l’effetto unto- e infatti da quando lo utilizzo non ho mai sentito la pelle tirare. E’ la prima volta che mi capita di trovare un fondotinta che sia allo stesso tempo super-idratante ma anche coprente e durevole. Oltre che ecobio, ovviamente. E lowcost, anche, visto che costo poco più di 10 euro. Non si tratta di un prodotto per tutte, ed è per questo che su internet troverete review molto positive e altre un po’ “incerte”. Sarà perfetto per voi se cercate un effetto luminoso e idratante, naturale ma coprente. Molto influisce anche il metodo di applicazione: lo strumento migliore è un pennello tipo flat-top, cioè un kabuki dalla punta piatta e con setolo fitte e dense. Poco prodotto è più che sufficiente per una coprenza perfetta ed evita gli sprechi.

Mi pento solo di non averlo provato prima, per me è un fondotinta ottimo e adatto alle mie esigenze al 100%! Fatemi sapere se lo avete provato e cosa ne pensate.

A presto, Gloria.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Douglas

Social


Sezioni Dedicate

Armani
ARTDECO
Astra
Bakel
Beleza Pura
Benefit
Benessere
Bottega Verde
Cantoni
Catrice
Chanel
Clarisonic
Deborah Milano
Dior
Essence
EuPhidra
KIKO
L'Oreal
Lancome
LUSH
MAC Cosmetics
Maybelline
NABLA Cosmetics
NARS
Pupa
Rimmel London
SEPHORA
Urban Decay
Wycon
Yves Saint Laurent